venerdì 11 marzo 2011

I tuoi respiri

Come cantano i tuoi respiri
e dietro ogni parola
d’imbarazzo
sento,
si cela
un desiderio

cantano come canta il mare
ed il grecale andando
cantano come i bei
bianchi
gabbiani
come i tuoi capelli, che ornano le gote

il piccolo brillante riluce sulla pelle
come una piccola promessa ardita
come se le mie dita
potessero congiungersi nell’aria
alla tua vita
anche ai tuoi passi
e camminarti a fianco,
amore mio.

potete trovarlo anche qui: CLICCA

2 commenti:

salvo ha detto...

Grazie Sandro. Mi riempi di gioia quando vedo le tue liriche sempre più belle sul mio post. Ti ammiro moltissimo come poeta, oltre che come amico, purtropo virtuale. Nel senso che non ci frequentiamo "de visu".
Grazie ancora.
Salvo

Sandro Amici ha detto...

Quindi tocca fare buon VISU a cattivo GIOCU...
scusa ma oggi mi sento sardo(nico)...

BENVENUTO
....a te lettore che passi, ricorda che le parole resteranno e ti sopravviveranno, perciò pesale.