lunedì 14 marzo 2016

Nel sentiero degli uccelli- Gavino Puggioni

Una grandissima lirica di un grandissimo poeta. Per gentile concessione di Rina Brundu, giornale online. You are here: Home » Nel sentiero degli uccelli 9 giugno 2012 | redazionerosebud | 8 commenti Nel sentiero degli uccelli Da solo, in questa notte di cristalli, ho percorso il sentiero degli uccelli l’antica Via Lattea di un popolo che sta più a nord di quello nostro Non vi ho trovato buche nè squarci di vita quotidiana mescolati all’odio e all’indifferenza umana Non vi ho trovato corpi esanimi mani giunte in preghiera o fucili spianati a divorar essenze prive d’amore Non vi ho trovato palazzi nè cortili nè campi d’accoglienza nemmeno mamme e bambini in attesa che la vita a loro si donasse Ho trovato luci, luci a non finire in una strada fatta di candore, pura nella sua semplicità, quasi fatta di un amore che non si toccava Ho trovato quelle luci a risplendere sulla nostra terra aggredita dal buio, da quel buio che copre i nostri sentimenti e li trasforma in grige nuvole d’insofferenza gonfie d’acqua sporca che si adagerà sui nostri corpi preparandoli alla penitenza Ho visto ed ho pensato Sempre da solo mentre il mio io trasaliva e s’illuminava di speranza. Gavino Puggioni

2 commenti:

Gavino ha detto...


Intanto, grazie, caro Salvo, per aver pubblicato questa mia poesia. Quando vuoi puoi "prelevarle" dal sito di Danila Oppio, che le contiene tutte o quasi.

E dopo sottoscrivo quelle tue osservazioni a proposito del prof Renzetti, giuste e rispettose come pochi fanno.
Un caro saluto
Gavino

salvo figura ha detto...

Grazie a te Gavino per le liriche che sai esprimere. Fai vivere la tua terra come pochi san fare e come alcuni "rinnegati" credono di denigrare: denigrano se stessi e la loro anima.
Continua a seguirmi ché io seguirò te e Danila.

BENVENUTO
....a te lettore che passi, ricorda che le parole resteranno e ti sopravviveranno, perciò pesale.